https://datingranking.net/it/la-dura-verita-sul-frequente-uso-porno/La dura verità sull'uso frequente del porno
Divulgazione di affiliazione

La dura verità sull’uso frequente del porno

La dura verità sull’uso frequente del porno

Il porno ti sta facendo marcire il cervello? Probabilmente sì, se sei un uomo.

In un nuovo studio, è stato scoperto che gli uomini con una dieta pornografica costante hanno meno attività nelle regioni del cervello associate alla motivazione e alla ricompensa.

Sebbene lo studio, dell’Istituto Max Planck per lo sviluppo umano in Germania, non possa collegare direttamente la pornografia alla funzione cerebrale rallentata, i risultati sono ancora piuttosto convincenti.

L’effetto del porno sul cervello

A sessantaquattro uomini di età compresa tra 21 e 45 anni è stato chiesto di dettagliare il loro regime pornografico e di sottoporsi a scansioni cerebrali durante la visualizzazione di materiale per adulti.

L'effetto del porno sul cervelloSecondo i risultati pubblicati su JAMA’s (Journal of The American Medical Association) Psychiatry, sia il volume di attività che il livello di attività sono stati colpiti.

Questa potrebbe essere la prima prova che esiste un legame tra una riduzione della risposta agli stimoli sessuali (in termini cerebrali) e l’uso della pornografia.

Il vero effetto qui potrebbe essere nell’area del cervello in cui il processo decisionale è controllato, in particolare quel legame tra lo striato e la corteccia prefrontale.

Queste connessioni sono state viste peggiorare tra gli uomini con abitudini di osservazione del porno più pesanti.

La presa dell’autore

Simone Kuhn

Simone Kuhn
L’Istituto Max Planck per lo sviluppo umano

“Abbiamo scoperto che il volume del cosiddetto striato, una regione del cervello che è stata associata all’elaborazione della ricompensa e al comportamento motivato, era minore quanto maggiore era il consumo di pornografia segnalato dai partecipanti”, ha affermato Simone Kuhn, l’autore principale dello studio.

“Inoltre abbiamo scoperto che un’altra regione del cervello, che è anche parte dello striato che è attivo quando le persone vedono stimoli sessuali, mostra meno attivazione quanto più i partecipanti alla pornografia consumano”, ha aggiunto.

Kuhn ha anche ammesso che è possibile che le persone con determinate attività cerebrali siano più inclini a guardare il porno, piuttosto che il contrario.

“Purtroppo non possiamo rispondere a questa domanda sulla base dei risultati del presente studio”, ha detto.

Lilly Melanie
Lilly Melanie
Lilly Melanie
MS, RD e scrittore
Lilly è una delle migliori esperte di relazioni e appuntamenti del settore, aiuta migliaia di persone a risolvere il loro problema e siamo davvero felici di avere un tale professionista nel nostro team!
Inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.3
Leggere
BeNaughty
9.9
Leggere
OneNightFriend
9.4
Leggere