https://datingranking.net/it/studio-cerca-di-aiutare-gli-adolescenti-a-capire-i-pericoli-sessuali/Lo studio si sforza di aiutare gli adolescenti a comprendere i pericoli sessuali
Divulgazione di affiliazione

Lo studio si sforza di aiutare gli adolescenti a comprendere i pericoli sessuali

Lo studio si sforza di aiutare gli adolescenti a comprendere i pericoli sessuali

Con la metà dei casi di malattie sessualmente trasmissibili negli Stati Uniti provenienti da persone con meno di 25 anni, gli operatori sanitari hanno cercato a lungo i mezzi migliori per educare i giovani sui comportamenti sessuali a rischio.

Una nuova ricerca della Yale School of Medicine suggerisce che potrebbe esserci valore in forme di messaggistica sia positive che negative per raggiungere i giovani.

Secondo i ricercatori, il 48% dei giovani ha avuto rapporti sessuali entro i 18 anni, di cui il 6% entro i 13 anni. I ricercatori sanno da tempo che il comportamento sessuale precoce aumenta il rischio di malattie sessualmente trasmissibili e gravidanze indesiderate.

È stato dimostrato che l’uso di messaggi positivi funziona meglio con gli adulti quando si avvisa di malattie sessualmente trasmissibili. Questi messaggi di solito dipendono meno dalla paura o dalle conseguenze.

I ricercatori hanno chiesto agli adolescenti di età compresa tra 10 e 14 anni di valutare tre distinti messaggi di informazione pubblica per malattie sessualmente trasmissibili.

“Potrebbe esserci un valore in positivo

e forme negative di messaggistica”.

Il messaggio negativo diceva: “Il sesso in giovane età può portare a infezioni trasmesse sessualmente, HIV o gravidanza, che possono impedirti di raggiungere i tuoi obiettivi”.

Il messaggio positivo diceva: “Aspettare di fare sesso fino a quando non si è più grandi è il modo più sicuro ed efficace per evitare di contrarre un’infezione a trasmissione sessuale e per prevenire la gravidanza”.

A differenza degli adulti, è stato riscontrato che gli adolescenti rispondono ai due diversi tipi più o meno allo stesso modo.

“Questi risultati parlano della necessità per noi di considerare attentamente il nostro pubblico quando applichiamo i principi di inquadramento dei messaggi”, ha affermato l’autore senior Lindsay Duncan, assistente professore alla McGill University. “Le tecniche che funzionano per promuovere un comportamento sano negli adulti potrebbero non essere le stesse di quelle che funzionano meglio per gli adolescenti”.

Sono necessarie ulteriori ricerche, secondo Duncan, per capire come i giovani interpretano le informazioni sui comportamenti sessuali a rischio.

Come afferma lo studio, “Capire come motivare i comportamenti di riduzione del rischio sessuale è un passo fondamentale verso il miglioramento dei risultati di salute tra gli adolescenti”.

Ryan Grover
Ryan Grover
Ryan Grover
MS, RD e scrittore
Ryan è uno psicologo esperto e noto, consulente di appuntamenti e relazioni, gli piacciono i viaggi, lo yoga e la cultura indiana in generale. È un vero professionista!
Inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.3
Leggere
BeNaughty
9.9
Leggere
OneNightFriend
9.4
Leggere