https://datingranking.net/it/34-interessante-sorprendente-online-dating-statistiche-in-2021/34 Statistiche di incontri online interessanti e sorprendenti nel 2022
Divulgazione di affiliazione

34 Statistiche di incontri online interessanti e sorprendenti nel 2022

34 Statistiche di incontri online interessanti e sorprendenti nel 2022

Quando il primo sito di incontri è stato lanciato negli anni ’90, non c’erano statistiche o recensioni di incontri online. Le persone single non sapevano davvero cosa fosse un sito di incontri o se potesse funzionare, quindi iscriversi è stato davvero un pioniere dell’ignoto. Per fortuna, da allora abbiamo imparato molto e sono state fatte moltissime ricerche per descrivere le tendenze e le percentuali di successo nel settore degli appuntamenti online.

I numeri mostrano che gli appuntamenti online possono funzionare e stanno rapidamente diventando la nuova normalità per i single giovani e meno giovani. Ma non devi crederci sulla parola. Abbiamo raccolto statistiche dai migliori ricercatori, istituti di sondaggi e servizi di incontri per dare alle persone un quadro completo di cosa siano gli appuntamenti online.

Le seguenti statistiche di appuntamenti online sono informazioni indispensabili per chiunque stia pensando di creare un profilo di appuntamenti e di cercare romanticismo online.

1. Circa il 30% degli americani ha provato gli appuntamenti online

Il Pew Research Center ha sondato gli americani sugli appuntamenti online per decenni e i suoi dati mostrano alcune tendenze incoraggianti per la scena dello swiping. In un sondaggio condotto alla fine del 2019, il 30% degli adulti statunitensi ha dichiarato di aver provato a utilizzare un sito o un’app di incontri per incontrare persone.

Dati per gentile concessione del Pew Research Center

Il Pew Research Center ha scoperto che i giovani single abbracciano gli appuntamenti online.

Inoltre, il Pew Research Center ha suddiviso l’utilizzo degli appuntamenti online per età, sesso, razza, istruzione e orientamento sessuale e il sondaggio ha rilevato che gli appuntamenti online sono leggermente più popolari tra gli uomini rispetto alle donne e significativamente più popolari tra i 20enni rispetto ai 60 anni. -qualcosa.

Quasi la metà degli intervistati (48%) tra i 18 e i 29 anni ha dichiarato di aver già provato gli appuntamenti online e solo il 13% degli intervistati nella categoria di 65 anni e più ha affermato di aver provato gli appuntamenti online.

2. Ci sono oltre 5.000 siti e app di incontri in tutto il mondo

Probabilmente tutti hanno sentito parlare delle principali piattaforme di incontri di Match.com, eharmony, Tinder e Bumble, ma non sono certo gli unici attori nel mercato degli appuntamenti online. Siti di incontri di nicchia sono sorti per soddisfare ogni possibile desiderio di appuntamenti e soddisfare gruppi minoritari di tutte le forme e dimensioni.

Secondo stime approssimative, negli Stati Uniti operano qualcosa come 2.500 siti e app di incontri e in tutto il mondo esistono oltre 5.000 piattaforme di incontri. Molti di questi siti non sono così popolari quanto i servizi di grandi nomi; tuttavia, alcuni single preferiscono nuotare in una piscina per appuntamenti più piccola, quindi a ciascuno il suo!

3. Gli appuntamenti online sono ora il modo più popolare per incontrare un coniuge

Gli appuntamenti online una volta erano stigmatizzati come uno strumento per le persone sole e disperate, ma ora sono il brindisi di molte feste di matrimonio in tutto il mondo. Gli Stati Uniti hanno visto un particolare aumento del numero di sposini che hanno riferito di essersi incontrati online.

The Knot conduce un sondaggio tra gli sposini ogni anno per vedere cosa sta succedendo nel mondo dell’amore. Nel 2019, il sito web ha riferito che gli appuntamenti online sono ora il modo più popolare per incontrare un coniuge.

Foto di un matrimonio

Partecipare a un servizio di appuntamenti online potrebbe essere il primo passo di una persona verso la navata.

Grazie al suo sondaggio, The Knot è stato in grado di monitorare come gli appuntamenti online hanno avuto più successo rispetto ad altre strade nell’abbinamento di giovani adulti con un partner a lungo termine. Nell’ultimo anno, un considerevole 22% degli intervistati appena sposati ha dichiarato di aver incontrato il proprio partner online, mentre il 19% si è incontrato tramite amici e il 17% tramite lavoro.

Il sociologo di Stanford Michael Rosenfield è giunto a una conclusione simile nel suo studio accademico, dicendo: “Sono rimasto sorpreso da quanto gli appuntamenti online abbiano soppiantato l’aiuto degli amici nell’incontrare un partner romantico”.

4. I millennial passano in media 10 ore a settimana

Non è un segreto che i consumatori tendano a registrare molto tempo davanti allo schermo durante il giorno e che i giovani tendano a trascorrere più tempo sui loro telefoni rispetto al tempo medio davanti allo schermo. Quando i millennial entrano nei 30 anni, si sono rivolti sempre più agli appuntamenti online per l’intrattenimento tanto quanto l’auto-miglioramento.

Uno studio di Badoo sugli utenti di incontri online sotto i 30 anni ha riscontrato un alto livello di coinvolgimento e visite di ritorno. Le persone di questa fascia di età hanno trascorso circa 10 ore a settimana a scorrere sull’app di appuntamenti. La sessione media dell’app di appuntamenti è durata 9,7 minuti per gli uomini single e 7,6 minuti per le donne single.

5. I single LGB hanno maggiori probabilità di incontrare un partner online

Il Pew Research Center ha seguito gli appuntamenti per vedere quanto successo abbia avuto la loro esperienza di appuntamenti online e i risultati sono abbastanza incoraggianti, specialmente per una singola persona nella comunità LGBTQ+.

Il sondaggio più recente ha riportato che tra gli intervistati l’11% dei single eterosessuali e il 21% dei single lesbiche, gay e bisessuali hanno incontrato un partner a lungo termine su un sito Web o un’app di incontri.

Foto di coppia gay

Le coppie gay riportano tassi più elevati di successo negli appuntamenti online rispetto alle coppie eterosessuali.

Gli appuntamenti online sembrano essere vincenti nella comunità queer. Le statistiche mostrano che è sia più popolare che di maggior successo tra i single gay e lesbiche. In un recente sondaggio, PinkNews ha rilevato che il 65% delle coppie dello stesso sesso che si sono incontrate nel 2017 si sono incontrate online, mentre solo il 39% delle coppie di sesso opposto ha affermato di essersi incontrate online.

6. Oltre il 70% degli utenti dell’app ha un primo appuntamento di successo

Hinge ha una buona reputazione come app per le relazioni in cui i profili di appuntamenti hanno più informazioni e un utente dell’app deve mettere mi piace o commentare qualcosa di specifico per creare una corrispondenza. Il team di Hinge è seriamente intenzionato ad aiutare i single a instaurare una relazione seria – ecco perché hanno adottato lo slogan “progettato per essere cancellato”.

Uno dei modi in cui il team migliora gli appuntamenti online è chiedendo costantemente feedback dai suoi utenti attivi. Hinge ha lanciato la sua funzione We Met per consentire agli utenti online di fornire feedback sulla loro esperienza di appuntamenti. Finora, oltre il 90% degli utenti ha riferito di essersi divertito al primo appuntamento e il 72% ha affermato che sarebbe andato al secondo appuntamento, se richiesto.

Hinge si vanta di essere la migliore app di appuntamenti online per i secondi appuntamenti e ha i numeri per confermarlo.

7. L’età media per un appuntamento online è 33

Molti esperti vogliono stabilire esattamente chi usa gli appuntamenti online per incontrare nuove persone, e la risposta ritorna costantemente: i giovani lo fanno. La generazione Z e i millennial hanno aperto la strada in termini di utilizzo di appuntamenti online. La società di sicurezza Kaspersky ha dichiarato che il datatore online medio ha 33,8 anni e il 63% degli utenti online lavora a tempo pieno.

8. Le donne in Oceania segnalano i tassi più alti di appuntamenti online

Il Kinsey Institute dell’Università dell’Indiana conduce ricerche accademiche sulla sessualità e le relazioni umane dal 1947. Il recente aumento degli appuntamenti online ha aperto un nuovo campo di studio per i ricercatori e il Kinsey Institute ha pubblicato valutazioni sulle differenze regionali e di genere nell’uso degli appuntamenti online.

Circa 1 donna su 5 ha dichiarato di aver utilizzato incontri su Internet per incontrare persone.

Nel 2020, il Kinsey Institute ha condotto la più grande indagine sul coinvolgimento delle donne nella tecnologia del sesso. I ricercatori hanno intervistato più di 130.000 donne in tutto il mondo per vedere come la tecnologia ha influenzato le loro vite amorose. Quasi il 22% delle donne nel sondaggio ha affermato di aver utilizzato app di appuntamenti mobili per trovare partner romantici.

L’uso di appuntamenti online sembra essere particolarmente diffuso tra le donne intervistate in Oceania – 1 su 3 ha affermato di utilizzare app di incontri per incontrare persone.

9. Un solido 28% di appuntamenti online guadagna oltre $ 75.000 all’anno

Nel 2019, i calcolatori di numeri di Statistica hanno abbattuto i livelli di reddito della popolazione degli appuntamenti online per vedere se il download di un’app di appuntamenti potesse ripagare. Ha scoperto che il 34% degli appuntamenti online guadagna meno di $ 30.000 all’anno e il 28% ha un reddito di oltre $ 75.000 all’anno.

10. Gli utenti di Tinder si scambiano oltre 4,2 milioni di GIF a settimana

Tinder ha cambiato il gioco di appuntamenti online quando è stato lanciato nel 2012 e da allora ha raccolto alcune statistiche piuttosto impressionanti. L’app di appuntamenti è stata scaricata oltre 400 milioni di volte e ha creato oltre 55 miliardi di corrispondenze reciproche in meno di 10 anni. Gli utenti di Tinder si scambiano oltre 4,2 milioni di GIF e partecipano a circa 1,5 milioni di appuntamenti ogni settimana.

Tinder è attualmente disponibile in più di 40 lingue e 190 paesi. Oltre la metà degli utenti di Tinder ha meno di 25 anni.

11. Le donne di 20 anni ricevono il maggior numero di messaggi e Mi piace

Il team di eharmony ha una serie di statistiche sugli appuntamenti online estratte dal suo servizio di appuntamenti e da altri rispettabili punti vendita. I suoi risultati più interessanti riguardano l’età in cui la desiderabilità di una persona è al suo apice.

Secondo eharmony, le donne eterosessuali di 21 anni ricevono la maggior attenzione da parte degli utenti maschi. Le giovani donne sono altamente desiderabili nel mondo degli appuntamenti online e a volte possono essere sopraffatte da un assalto di Mi piace e messaggi.

Screenshot di una statistica di earmonia

Gli utenti di sesso maschile tendono a superare in numero gli utenti di sesso femminile sui principali siti e app di incontri online.

Le donne tra i 20 e i 20 anni vedono costantemente i tassi più alti di messaggi e Mi piace in arrivo, ma gli uomini raggiungono le donne in termini di desiderabilità verso la fine dei 40 anni. Gli esperti affermano: “A 26 anni, le donne hanno più inseguitori online degli uomini mentre, a 48, gli uomini hanno il doppio di inseguitori online rispetto alle donne”.

Plenty of Fish ha riportato risultati simili nel 2014. Le donne che hanno circa 20 anni hanno ricevuto il 14,4% in più di messaggi rispetto ad altri utenti quell’anno, mentre le donne che hanno 33 anni hanno ricevuto il minor numero di messaggi.

12. La prima domenica di gennaio è il giorno più trafficato dell’anno

La prima domenica di gennaio è diventata una specie di festa nel settore degli appuntamenti online perché l’attività di appuntamenti online tende a raggiungere il picco in questo giorno ogni anno. I leader del settore lo chiamano Dating Sunday e si aspettano che il traffico aumenti ovunque dal 40% al 70% in quel giorno.

La domenica degli appuntamenti è fondamentalmente il Black Friday degli appuntamenti online. Molte persone single fanno propositi per il nuovo anno per avere un appuntamento o innamorarsi, quindi l’inizio di gennaio è statisticamente uno dei periodi migliori per creare un profilo di appuntamenti e iniziare a scorrere su nuove possibilità romantiche.

13. I messaggi di incontri online di maggior successo sono tra 40 e 90 caratteri

Ti sei mai chiesto cosa dire in un primo messaggio? Bene, OkCupid ha scavato nei dati dei suoi utenti, ha elaborato i numeri e ha fornito alcuni suggerimenti per il primo messaggio basati sulle tendenze del sito.

OkCupid primo messaggio grafico di parole

Gli utenti di OkCupid che dicono “Ciao” vedono tassi di risposta più alti rispetto a quelli che dicono “Ciao”.

OkCupid ha scoperto che le parole basate sugli interessi (gruppo musicale, vegetariano, film preferiti) tendono a suscitare tassi di risposta più elevati rispetto ai complimenti fisici (caldi, sexy, belli) e ai saluti unici come ciao e ciao ripassa meglio di saluti generici come Ciao o Ciao .

I numeri forniscono anche informazioni sulla giusta lunghezza per un primo messaggio, che è lungo circa una o due frasi. OkCupid riporta che il punto debole per un messaggio di appuntamenti online è compreso tra 40 e 90 caratteri.

Questo è fondamentalmente solo lo spazio sufficiente per dire ciao e porre una domanda personale, quindi gli appuntamenti online devono far valere ogni parola.

“Cordiali saluti, questa frase è lunga 40 caratteri”, dice l’articolo di OkCupid. “Questa canzoncina ha 90 caratteri. Riesci a crederci?? Possiamo. Perché li abbiamo contati.”

14. Meno dell’1% delle donne bumble cercano un collegamento

Bumble ha creato un ronzio nel mercato degli appuntamenti online come prima app di incontri femminista al mondo. È stato lanciato dall’ex co-fondatore di Tinder Whitney Wolfe Herd nel tentativo di responsabilizzare le donne single e civilizzare gli uomini single. Entro il 2020, l’app di appuntamenti aveva superato oltre 100 milioni di utenti, rendendola uno dei servizi di appuntamenti online più popolari disponibili.

L’app Bumble si è posizionata come un’alternativa basata sui valori alle app casuali di scorrimento come Tinder. Fa appello alle persone single che sono seriamente intenzionate a stabilire una connessione significativa.

In un sondaggio interno sugli utenti Bumble attivi, meno dell’1% delle donne Bumble – e meno del 4% di tutti gli utenti Bumble – ha affermato di essere sull’app di appuntamenti per trovare sesso occasionale. Oltre l’80% degli utenti ha affermato che il loro obiettivo finale era quello di instaurare una relazione impegnata.

15. Circa il 79% dei single è a suo agio nel parlare di politica

La politica è un problema spinoso nella scena degli appuntamenti, specialmente nel clima politico iperpartitico di oggi, e alcuni esperti di appuntamenti incoraggiano i single a evitare di parlare di politica quando conoscono qualcuno per la prima volta. Tuttavia, molti single hanno iniziato a infrangere questa norma e a parlare di politica all’inizio di una nuova relazione.

Dal 2016, i rapporti mostrano che gli appuntamenti online hanno iniziato a parlare di politica prima e più frequentemente. Un numero crescente di profili di incontri di oggi contiene termini come “Trumper” e “Le vite dei neri contano” perché tali problemi sono diventati comuni problemi di appuntamenti.

Grafico del sondaggio Singles in America

Lo studio Singles in America fornisce approfondimenti su come la politica ha influenzato le abitudini di appuntamenti.

Nel 2020, Match.com ha condotto il suo studio annuale Singles in America e ha riferito che il 45% di tutti i single desidera conoscere i punti di vista politici del proprio interesse amoroso entro il secondo appuntamento. Un record del 75% degli intervistati ha concordato nel sondaggio che è importante che il loro partner condivida le stesse convinzioni politiche.

Nel complesso, Match.com ha scoperto che i repubblicani della Generazione Z sono i più a disagio nel parlare a un appuntamento delle loro opinioni politiche, mentre i democratici del baby boom sono tra i più a loro agio nel condividere le loro opinioni.

La ragione di questa differenza nei livelli di comfort deriva molto probabilmente dallo stigma sociale che opera contro i conservatori più accaniti. Un sondaggio del 2020 sugli adulti statunitensi ha rilevato che l’88% delle persone è disposto a uscire con un democratico, il 72% è disposto a uscire con un repubblicano, ma solo il 52% è disposto a uscire con una persona che ha votato per Donald Drumpf.

16. I profili che menzionano sport o musica attirano più fan

Zoosk è una piattaforma di incontri online con un seguito di oltre 40 milioni di utenti in 80 paesi. Questi single provengono da tutti i gruppi di età e background, ma i dati interni di Zoosk indicano che uno dei sottogruppi di utenti più popolari sono gli appassionati di sport negli Stati Uniti

Uno studio sui dati ha mostrato che i profili che contenevano la parola “sport” hanno ricevuto un aumento del 53% nella messaggistica rispetto alla media del sito. Termini come MBA, MLB e rugby sono anche correlati a un aumento della messaggistica.

“Il semplice fatto di essere un appassionato di sport può aumentare le tue possibilità di attirare l’attenzione.” – Uno studio Zoosk

Plenty of Fish è una piattaforma di appuntamenti con oltre 150 milioni di utenti e ha trovato prove simili che le stranezze della personalità ripagano online. In particolare, essere un fan della musica sembra essere una qualità attraente da possedere per gli appuntamenti online. Gli utenti POF hanno ricevuto il 32% in più di messaggi rispetto alla media se hanno menzionato un interesse per la musica nei loro profili di appuntamenti.

Gli utenti di sesso femminile che hanno fatto riferimento a Led Zeppelin, Queen, Pink Floyd o Rolling Stones avevano il 68% di probabilità in più di trovare una corrispondenza rispetto agli utenti di sesso femminile che erano meno amiche del rock.

17. Ai single piacciono i profili di appuntamenti con più di 4 foto

Le foto sono una delle parti più importanti di un profilo di appuntamenti perché ricevono il maggior controllo da parte dei datatori online. Uno studio eharmony ha scoperto che le donne hanno maggiori probabilità degli uomini di pubblicare più foto e che i profili di appuntamenti con quattro o più foto hanno avuto maggior successo sul sito di incontri online. Questo valeva per entrambi i sessi.

Inoltre, è stato riscontrato che i profili eharmony con foto hanno nove volte più probabilità di ricevere messaggi e Mi piace rispetto ai profili senza foto. Quindi, spazza via i tuoi selfie preferiti se vuoi fare una buona prima impressione nella scena dello scorrimento.

18. Un terzo degli utenti di app di incontri gay ha più partner sessuali

Le app di incontri gay come Grindr e Hornet promuovono un sistema di abbinamento veloce e basato su foto che ha permesso agli uomini gay, bisessuali e queer di uscire allo scoperto con un botto – gioco di parole. Tuttavia, alcuni accademici avvertono che le numerose opzioni sulle app per uomini in cerca di uomini possono portare i single a impegnarsi in comportamenti rischiosi e persino pericolosi.

Ad esempio, uno studio a Hong Kong ha rilevato che il 25% degli uomini single su app di incontri gay ha dichiarato di non usare il preservativo durante il sesso anale e il 30% degli utenti di app ha affermato di aver fatto sesso anale con tre o più partner sessuali. Un altro 13% ha ammesso di aver fatto sesso di gruppo con uomini incontrati su un’app di appuntamenti.

Foto di una coppia gay che parla

Le app di incontri gay possono facilitare collegamenti istantanei e altri comportamenti ad alto rischio.

Fortunatamente, Grindr ha adottato misure per diffondere la consapevolezza sull’HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili. Questa popolare app di incontri gay consente attualmente ai suoi 27 milioni di utenti di sesso maschile di attivare i promemoria per essere testati. La ricerca ha dimostrato che le app di incontri gay possono avere un impatto positivo sulla salute sessuale di un utente essendo proattive al riguardo.

In uno studio recente, gli utenti di app gay che hanno riscontrato metodi di intervento per l’HIV, inclusi i post sui social media, hanno avuto una probabilità 2,9 volte maggiore di sottoporsi a un test dell’HIV nell’ultimo anno.

19. Oltre il 70% degli appuntamenti online afferma che mentire sui profili è molto comune

Ultime notizie: alcune persone mentono su Internet solo perché possono. Le falsità online possono variare dalle notizie false alle truffe dei principi nigeriani, ma le bugie più comuni nel mondo degli appuntamenti online sono meglio classificate come abbellimenti personali. Fondamentalmente, i single mentono per sembrare più ricchi, più alti e più impressionanti.

Foto di un truffatore di appuntamenti online

I siti di incontri online possono offrire strumenti di verifica per scoraggiare profili falsi e catfishing.

OkCupid ha scoperto i suoi utenti maschi per aver mentito sulla loro altezza di circa due pollici in media tracciando l’altezza media degli adulti maschi e l’altezza media per gli utenti di OkCupid. Il sito di incontri ha anche stimato che i suoi utenti di appuntamenti online guadagnano circa il 20% in meno di quanto affermano i loro profili di appuntamenti.

In uno studio, il 31% delle donne e il 36% degli uomini hanno ammesso di aver mentito su un profilo di appuntamenti online “solo per divertimento”. Tali bugie possono sembrare innocue per alcuni, ma questo fenomeno della pesca dei gattini ha causato una diffusa frustrazione.

Le piattaforme di incontri online hanno dovuto essere creative per supportare l’onestà e creare fiducia tra gli utenti. Alcuni servizi premium consentono a una singola persona di verificare le foto degli appuntamenti, il reddito annuo e altri dettagli personali per dimostrare che sono il vero affare.

Circa il 71% degli appuntamenti online afferma che è molto comune per le persone mentire su se stesse su una piattaforma di appuntamenti e un ulteriore 25% afferma che è piuttosto comune.

20. Circa 1 single su 10 abbandona gli appuntamenti online dopo tre mesi

Il burnout degli appuntamenti online è comune tra i single che trascorrono ore a scorrere e chattare senza ottenere i risultati desiderati. Molti siti e app di appuntamenti lottano con la fidelizzazione degli utenti perché è difficile convincere un utente di un’app a tornare dopo essere stato fantasma, rifiutato o completamente ignorato. Purtroppo, circa il 10% degli appuntamenti online rinuncia alla scena dello swiping entro tre mesi. Alcuni cancellano i loro profili, mentre altri semplicemente se ne vanno senza fornire un motivo.

21. Durante la pandemia, 1 datatore su 5 insiste per indossare una maschera

La pandemia di coronavirus ha causato un cambiamento globale nei modelli di appuntamenti. All’inizio del 2020, i single in isolamento si sono rivolti alla loro fidata app di appuntamenti online per la connessione sociale e una distrazione, e l’utilizzo di appuntamenti online è aumentato su più piattaforme.

Le chat online, gli appuntamenti video e le relazioni testuali erano la forma principale di appuntamenti fino a quando i single non si sentivano più a loro agio nell’accettare appuntamenti di persona, con alcuni avvertimenti.

Il sondaggio Singles in America ha rilevato che gli appuntamenti durante la nuova normalità riguardano la ricerca del livello di rischio appropriato. Entro l’autunno del 2020, i due terzi dei single americani hanno affermato che sarebbero disposti a incontrare un appuntamento di persona, ma il 36% ha affermato sono più selettivi su chi frequentano e il 23% ha dichiarato di essere più selettivo su dove andare ad un appuntamento.

Foto di una coppia mascherata

La pandemia di COVID-19 ha spinto i moderni datatori a rivedere e adattare le proprie abitudini sociali.

Alla domanda sulla loro posizione sulle maschere, il 20% ha affermato di insistere affinché entrambi i fidanzati indossino una maschera per tutta la data. Sorprendentemente, i giovani single erano più propensi a sostenere vocalmente l’uso della maschera: il 28% della Generazione Z e il 25% dei millennial hanno concordato che l’uso della maschera è un must negli appuntamenti.

Un sondaggio Buzzfeed del 2020 ha rilevato che le persone erano bloccate dall’idea di togliersi una maschera mentre incontravano un appuntamento di persona. Circa il 35% degli intervistati ha affermato che si sentirebbe a proprio agio a togliersi la maschera ad un appuntamento, mentre il 33% ha affermato di no e il 32% ha affermato che dipenderà dalla situazione.

22. La metà dei single della Generazione Z ha avuto un appuntamento video

Gli appuntamenti durante la pandemia hanno certamente le sue sfide, ma non deve essere così spaventoso con la piattaforma giusta per guidarti. Le piattaforme di incontri online hanno lavorato velocemente per creare strumenti per consentire il distanziamento sociale e tenere gli utenti fuori da situazioni potenzialmente pericolose.

I siti di incontri con videochiamate sono diventati il gregario di riferimento per i single che cercano un modo a basso rischio per incontrare nuove persone e perseguire relazioni romantiche. Gli studi indicano che i single hanno ampiamente abbracciato gli appuntamenti video nell’ultimo anno.

Foto di una data video

Le date video sono un modo coinvolgente per incontrare potenziali corrispondenze.

Prima dell’epidemia di COVID-19, solo il 6% dei single riferiva di utilizzare una piattaforma video per appuntamenti, ma ad aprile 2020 lo stesso studio ha rilevato che il 69% dei single aveva utilizzato lo streaming video per chattare con qualcuno incontrato su un sito o un’app di incontri .

La metà dei single della Generazione Z e il 29% dei millennial hanno dichiarato di aver avuto un appuntamento video nel 2020. Fondamentalmente è diventato il nuovo appuntamento del caffè durante i blocchi.

23. Circa il 52% dei datari ha intenzione di continuare a frequentare video

Il team di Hinge ha chiesto un feedback ai suoi utenti dopo aver svelato la sua funzione video Date From Home nell’estate del 2020. L’app di appuntamenti online ha rilevato che l’82% dei single non trovava gli appuntamenti video più imbarazzanti degli appuntamenti di persona e il 52% ha dichiarato di aver pianificato di continuare a frequentare gli appuntamenti video dopo la fine della pandemia.

24. Più del 20% degli appuntamenti online sono aperti agli amici di penna

La natura stessa di una relazione romantica è cambiata nell’era del distanziamento sociale. Durante la pandemia, un’ondata di single si è allontanata da bar, feste in casa e incontri sociali e ha iniziato a esplorare i social media e i siti di incontri per trovare connessioni significative restando a casa.

Quasi un terzo degli appuntamenti online ha riferito di aver inviato più messaggi di appuntamenti online durante i blocchi del 2020 e il 25% ha dichiarato di essere stato in contatto con un ex.

Gli atteggiamenti si sono spostati a favore delle relazioni online. Circa il 22% degli appuntamenti online ha affermato che avrebbe preso in considerazione l’idea di avviare una relazione seria con qualcuno che non aveva incontrato di persona. Un notevole 49% di adulti single ha affermato che la lunga distanza non è un rompicapo nelle loro relazioni.

25. La maggior parte degli appuntamenti afferma che gli uomini dovrebbero pagare per cena

Il femminismo è un altro problema scottante nella scena degli appuntamenti online. Le coppie eterosessuali possono lottare per bilanciare gli ideali progressisti con i valori più tradizionali e talvolta possono incontrare differenze di genere che li trattengono.

Ad esempio, non c’è un chiaro consenso su come dividere il conto a una cena. Circa i due terzi di tutti gli intervistati in un sondaggio Elite Singles ha affermato che l’uomo dovrebbe pagare, ma quando si suddivide per genere è chiaro che gli uomini stanno aumentando quel numero.

Foto di un portafoglio

Pagare per un appuntamento è un gesto di buona volontà e parla dei valori sottostanti di una persona.

Oltre l’80% degli uomini pensa che dovrebbero pagare per un appuntamento a cena, mentre il 55% delle donne pensa che un uomo dovrebbe pagare e il 34% delle donne afferma che dividere il conto è l’opzione migliore.

In generale, gli uomini single sembrano fare pressione su se stessi per pagare la cena e rispettare le regole di genere della vecchia scuola. In realtà, la loro data potrebbe non avere le stesse aspettative e può negoziare un accordo più equo. Il team di eharmony ha riferito che circa il 68% degli uomini tratta le donne al primo appuntamento.

26. Circa il 45% delle donne etero preferisce essere inseguito

Bumble, Hinge e altre app di appuntamenti per donne consentono a una donna single di selezionare potenziali corrispondenze e fare la prima mossa nella scena dello scorrimento. Ma alcune app di appuntamenti hanno trovato prove che non tutte le donne parlano di quella vita.

OkCupid ha fatto alcune ricerche su come il femminismo ha influenzato le abitudini degli appuntamenti. La piattaforma di incontri ha rilevato che mentre il 77% delle utenti di sesso femminile si definiva femminista, meno dell’1% delle donne etero ha affermato che preferirebbe perseguire gli uomini piuttosto che essere perseguita. Un buon 45% delle donne ha dichiarato di voler essere inseguito da un uomo e il 54% ha dichiarato di preferire un po’ di entrambi.

“Essere femminista non obbliga a rifiutare tutti i ruoli di genere tradizionali”, ha concluso il team di OkCupid.

27. Seattle, Denver e New York City sono i punti caldi degli appuntamenti online

Ogni città ha una popolazione demografica diversa e questo può avere un impatto drammatico sulla scena degli appuntamenti online locali. Ashley Madison è più popolare a Seattle e Denver, mentre eharmony ottiene la maggior trazione a New York, dove il 57% della popolazione è single.

Foto di Seattle, WA

Le app di scorrimento hanno prosperato nella scena di appuntamenti attiva e giovanile di Seattle.

Ogni città ha la sua app di appuntamenti online preferita. Le città più felici di Tinder tendono ad essere città universitarie o città con molti giovani residenti. D’altra parte, Facebook Dating sta andando bene nelle aree meno popolose dove i single vogliono un modo più organico e meno veloce per incontrare un partner romantico.

28. La notte media della data costa $ 116

Elite Singles ha recentemente monitorato quanto spendono gli appuntamenti online durante le loro serate romantiche e ha calcolato che la data media costa circa $ 116.

Naturalmente, il costo di una data varia in base alla città e all’attività. I ricercatori hanno scoperto che San Francisco è la città più costosa in cui andare per un appuntamento: un appuntamento notturno costa circa $ 143 lì. Omaha, Nebraska, è una delle città più economiche per coprire il costo di un appuntamento a $ 83.

Le attività notturne più costose in genere coinvolgono bevande, cena o intrattenimento dal vivo. I single attenti al budget possono sempre incontrarsi per un caffè o una giornata di escursioni per risparmiare denaro e scendere ben al di sotto del costo medio di una notte di $ 116.

29. Oltre l’80% degli appuntamenti online afferma di essere selettivo

Match.com ha recentemente intervistato i suoi membri per avere un’idea di chi sono e cosa vogliono. I dati mostrano che i membri di Match tendono ad essere single ben istruiti con elevati standard di appuntamenti. Il sondaggio ha chiesto a 1.500 single se fossero più selettivi riguardo ai primi appuntamenti nell’economia di oggi e l’84% ha detto di sì.

30. Le entrate degli appuntamenti online negli Stati Uniti possono raggiungere $ 4.2B entro il 2024

Il mercato degli appuntamenti online è cresciuto enormemente negli ultimi dieci anni. Dal 2013 al 2015, l’utilizzo di appuntamenti online è triplicato tra i giovani adulti solo negli Stati Uniti e il traffico globale ha continuato a crescere poiché servizi di appuntamenti come Tinder ed eharmony sono diventati nomi familiari.

Negli Stati Uniti, le entrate per i servizi di appuntamenti online sono sulla buona strada per raggiungere i 2,7 miliardi di dollari nel 2020. Gli esperti finanziari prevedono che le entrate degli appuntamenti online raddoppieranno e raggiungeranno i 4,2 miliardi di dollari entro il 2024.

31. Circa il 57% degli appuntamenti online afferma di avere una buona esperienza

Le esperienze di appuntamenti online possono variare notevolmente. Da un lato hai una donna single sopraffatta dai messaggi in arrivo entro pochi minuti dalla sua registrazione, e dall’altro hai un uomo single che si affretta a inviare Mi piace e messaggi ma riceve poche risposte.

Alcuni single dicono che amano avere un sacco di potenziali opzioni di appuntamenti a portata di mano, mentre altri dicono che è troppo lavoro per loro ottenere un appuntamento.

Foto di coppia che si abbraccia

Gli appuntamenti online spesso amano avere più opportunità di incontrare qualcuno di nuovo.

Secondo il Pew Research Center, la maggior parte degli appuntamenti online ha un’esperienza complessivamente positiva. Circa il 14% degli adulti statunitensi ha affermato che la propria esperienza di appuntamenti online è stata molto positiva e il 43% ha affermato che è stata alquanto positiva.

È interessante notare che i single con titoli di studio avanzati erano più propensi a dire di essersi divertiti nella scena dello swiping rispetto alle loro controparti meno istruite (63% contro 47%), ma i ricercatori non hanno trovato differenze statisticamente significative nelle valutazioni degli appuntamenti online per razza, genere o etnia.

32. Gli appuntamenti online tendono ad essere ottimisti riguardo allo scorrimento

Il Pew Research Center ha chiesto agli americani di fornire giudizi di valore sugli appuntamenti online e ha scoperto, forse non sorprendentemente, che le persone che avevano provato gli appuntamenti online avevano un’opinione più positiva al riguardo rispetto alle persone che non avevano mai provato gli appuntamenti online.

Circa il 62% degli appuntamenti online ha convenuto che le relazioni che iniziano online hanno le stesse probabilità di successo di qualsiasi altra relazione. Considerando che, il 52% degli utenti non app ha detto la stessa cosa. Inoltre, circa 1 datatore online su 3 ha affermato che i siti e le app di appuntamenti sono stati una buona cosa per gli appuntamenti e le relazioni moderne e solo il 21% degli utenti non app è d’accordo con questo.

33. Gli americani ora sono più aperti agli appuntamenti interrazziali

Realizzato da Match.com, lo studio Singles in America ha tenuto il dito sul polso del panorama degli appuntamenti per decenni. Ciò gli ha conferito la capacità unica di tenere traccia di come gli atteggiamenti, le norme e le tendenze cambiano man mano che le nuove generazioni di datatori si affermano.

I datatori di oggi esprimono più apertura verso gli appuntamenti al di fuori della loro razza rispetto a qualsiasi altro sondaggio precedente. I dati mostrano che nel 2010, un notevole 75% di single ha dichiarato che preferirebbe frequentare un appuntamento all’interno della propria razza. Nel 2020, quel numero è diminuito del 58% e ha raggiunto il minimo storico nella storia del sondaggio.

Circa il 64% degli americani nel sondaggio ha anche affermato che le opinioni di un potenziale partner sull’uguaglianza razziale potrebbero essere un rompicapo per loro.

Foto di coppia interrazziale

La popolazione degli appuntamenti è diventata più diversificata, inclusiva e di mentalità aperta negli ultimi anni.

La Gen Z è la generazione più diversificata nella storia americana, quindi non dovrebbe sorprendere che questi giovani single abbiano cancellato il pregiudizio razziale nella scena degli appuntamenti.

Alcune prove suggeriscono che gli appuntamenti online hanno contribuito all’aumento delle relazioni e dei matrimoni interrazziali perché consentono ai single di origini diverse di trovarsi l’un l’altro. Alcuni siti e app di incontri sono stati criticati per avere filtri per razza o etnia, ma Match.com ha difeso questi strumenti dicendo che servono a potenziare le minoranze che cercano un partner con valori condivisi.

34. Le coppie che si incontrano online riferiscono una maggiore felicità nelle relazioni

Infine, vorremmo concludere con una nota alta indicando un vecchio ma buono. I ricercatori di neuroscienze hanno condotto un sondaggio su oltre 19.000 persone che si sono sposate tra il 2005 e il 2012 e lo studio ha trovato un’associazione positiva tra appuntamenti online e soddisfazione nelle relazioni.

Gli intervistati che hanno incontrato i loro coniugi attraverso appuntamenti online hanno riportato livelli più elevati di felicità nei loro matrimoni rispetto a quelli che si sono incontrati con mezzi tradizionali. Secondo lo studio, anche le coppie che si sono incontrate online avevano meno probabilità di separarsi o divorziare.

Le statistiche degli appuntamenti online mostrano che può davvero funzionare

Decenni di ricerche e sondaggi condotti da esperti hanno prodotto una grande quantità di statistiche sugli appuntamenti online. La nostra lista include alcune delle tendenze più degne di nota che hanno un impatto sui single di tutto lo spettro. I numeri raccontano una storia su ciò che i datatori moderni cercano online e quale tipo di single ha più successo in questo mezzo.

Molti siti di incontri popolari hanno esplorato il terreno e analizzato il comportamento degli utenti per capire quanto siano efficaci gli appuntamenti online e come possano essere migliorati. Gli studi sugli appuntamenti online hanno spaziato dal conteggio delle parole nei messaggi alla misurazione dell’impatto dello swiping sulla salute mentale. Tali takeaway basati sui dati possono aiutare gli utenti online a prendere decisioni informate per aggiornare la loro esperienza di appuntamenti online.

Speriamo che questi fatti e cifre interessanti ti abbiano dato qualcosa su cui riflettere mentre crei le tue statistiche personali sul sito di incontri online o sull’app di tua scelta. In bocca al lupo!

Divulgazione degli inserzionisti

DatingRanking.net è una risorsa online gratuita che offre contenuti di valore e servizi di confronto agli utenti. Per mantenere questa risorsa gratuita al 100%, riceviamo un compenso da molte delle offerte elencate sul sito. Insieme ai principali fattori di revisione, questo compenso può influire su come e dove vengono visualizzati i prodotti nel sito (incluso, ad esempio, l’ordine in cui vengono visualizzati). DatingRanking.net non include l’intero universo delle offerte disponibili. Le opinioni editoriali espresse sul sito sono strettamente nostre e non sono fornite, approvate o approvate dagli inserzionisti.

La nostra politica di revisione editoriale

Il nostro sito si impegna a pubblicare contenuti indipendenti e accurati guidati da rigorose linee guida editoriali. Prima che gli articoli e le recensioni vengano pubblicati sul nostro sito, vengono sottoposti a un accurato processo di revisione eseguito da un team di redattori indipendenti ed esperti in materia per garantire l’accuratezza, la tempestività e l’imparzialità del contenuto. Il nostro team editoriale è separato e indipendente dagli inserzionisti del nostro sito e le opinioni che esprimono sul nostro sito sono le loro. Per saperne di più sui membri del nostro team e sui loro background editoriali, visita la pagina Informazioni sul nostro sito.

Ryan Grover
Ryan Grover
Ryan Grover
MS, RD e scrittore
Ryan è uno psicologo esperto e noto, consulente di appuntamenti e relazioni, gli piacciono i viaggi, lo yoga e la cultura indiana in generale. È un vero professionista!
Inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Flirt
9.7
Leggere
Together2Night
9.3
Leggere
BeNaughty
9.9
Leggere
OneNightFriend
9.4
Leggere